Brunch in Brianza ispirato alla Francia dell’Ottocento

Oggi condivido con voi una bellissima iniziativa del Rossini Art Site ( di cui vi ho parlato QUI) che, sabato 2 giugno, coinvolgerà i suoi visitatori in una moderna déjeuner sur l’herbe, ispirata all'omonimo quadro di Édouard Manet. Dipinto nel 1863 ed oggi conservato al Musée d’Orsay di Parigi, questo quadro di grandi dimensioni è uno dei più noti della... Continue Reading →

#CultureForBooks – Amedeo, je t’aime

La vita degli artisti si presta perfettamente a diventare protagonista di romanzi carichi di emozioni: vivono ogni giorno animati da una passione che li consuma, dove non c'è distinzione tra arte e vita privata. Amedeo, je t'aime racconta la storia di Jeanne Hebuterne, compagna di vita di Amedeo Modigliani, che gli è stata accanto fino... Continue Reading →

Nascita di una nazione @Palazzo Strozzi, Firenze

Nel corso della mia vacanza nella cosiddetta "culla del Rinascimento" ho anche fatto un salto temporale nella seconda metà XX secolo visitando la mostra Nascita di una nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano a Palazzo Strozzi. La mostra copre un periodo storico che va dagli Anni Cinquanta al periodo delle contestazione del Sessantotto e racconta,... Continue Reading →

Alla scoperta delle chiese di Firenze

Durante il mio viaggio a Firenze, ho visitato quattro delle chiese più note della città: San Lorenzo, Santa Croce, Santa Maria Novella e Santa Maria del Fiore. Le origini della Basilica di San Lorenzo, una delle più antiche chiese di Firenze, risalgono al 393 e si trovava al di fuori delle mura della città. Nel... Continue Reading →

Palazzo Pitti: 5 musei e 1 giardino

Ai piedi della collina di Boboli, nell'Oltrarno, si staglia un imponente residenza quattrocentesca: Palazzo Pitti, costruito per volere del banchiere fiorentino Luca Pitti, rivale della famiglia dei Medici, che progettava un palazzo più sfarzoso di quello edificato da Michelozzo per Cosimo il Vechio. Ma, come successe agli Strozzi, la "gara" per superare i Medici mandò... Continue Reading →

72 ore (o poco più) a Firenze: cosa vedere?

La sindrome di Stendhal è chiamata anche sindrome di Firenze e, dopo aver visitato questa città per la prima volta, posso benissimo capirne il motivo. Ho trascorso a Firenze poco più di 72 ore con l'intento di riempirmi gli occhi di più meraviglie possibili: fedele alleata è stata la FirenzeCard grazie alla quale ho saltato... Continue Reading →

Fornito da WordPress.com.

Su ↑