Henri Cartier-Bresson e gli altri. I grandi fotografi e l’Italia

Qualche mese fa vi abbiamo parlato della splendida mostra allestita a Palazzo della Ragione nella quale i più grandi fotografi della storia italiana hanno immortalato il nostro splendido Paese (se vi siete persi l’articolo potete leggerlo cliccando QUI).

Il secondo tempo di questa mostra vede come protagonista sempre l’Italia ma questa volta vista attraverso gli obiettivi dei più grandi fotografi stranieri. Il viaggio inizia con  Henri Cartier-Bresson e un suo scatto di Firenze del 1933…

Henri Cartier-Bresson, Firenze, 1933 @ Fondation Henri Cartier-Bresson, Paris - Magnum Photos
Henri Cartier-Bresson, Firenze, 1933 @ Fondation Henri Cartier-Bresson, Paris – Magnum Photos

Mi ha molto colpito Sebastiao Salgado che racconta la storia degli ultimi pescatori di tonni in Sicilia: sguardi duri incorniciati da una ragnatela di rughe frutto di intere giornate sotto il caldo sole siciliano…

Sebastião Salgado, Gli equipaggi, condotti dal rais, si radunano all’alba per dare inizio alla mattanza. Trapani, 1991 @ Sebastião Salgado - Amazon Images
Sebastião Salgado, Gli equipaggi, condotti dal rais, si radunano all’alba per dare inizio alla mattanza. Trapani, 1991 @ Sebastião Salgado – Amazon Images

C’è anche Steve McCurry con il suo ritratto fotografico di Venezia…

Steve McCurry, Gondole in un canale. Venezia, marzo 2011 @ Steve McCurry
Steve McCurry, Gondole in un canale. Venezia, marzo 2011 @ Steve McCurry

I fotografi in mostra (oltre a quelli nominati sopra) sono Nobuyoshi Araki, Michael Ackerman, Jordi Bernadò, Elina Brotherus, Gregory Credson, Robert Capa. John Davies, Joan Fontcuberta, Harry Gruyaert, Alex Hutte, Art Kane, William Klein, Irene Kung, Herbert List, Guy Mandery, Iroyuki Masuyama, Joel Meyerowitz, Sarah Moon, Abelardo Morell, Helmut Newton, Claude Nori, Martin Parr, Mark Power, Bernard Plossu, David Seymour, George Tatge, Thomas Struth, Alexey Titarenko, Hans Van Der Meer, Jay Wolke e Sophie Zénon.

L’Italia qui ritratta è diversa da quella che abbiamo sotto i nostri occhi tutti i giorni: che sia il Duomo di Milano il protagonista o uno scorcio perduto di una delle migliaia di piazze attorno alle quali si sviluppano città e paesini, non si può che rimanerne affascinati.

Irene Kung, Duomo. Milano, 2012 @ Irene Kung - Courtesy Contrasto Galleria Milano
Irene Kung, Duomo. Milano, 2012 @ Irene Kung – Courtesy Contrasto Galleria Milano

Ogni pannello dedicato agli scatti dei singoli fotografi dice qualcosa d’Italia, racconta del colpo di fulmine che si ha quando si visita il nostro Paese, che nonostante i suoi mille e più difetti, tutti ci invidiano!

ALESSANDRA

FINO AL 7 FEBBRAIO 2016

ORARIO
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 20.30
Giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30

BIGLIETTO
Intero: 12 euro
Ridotto: 10 euro

SITO UFFICIALE

COME RAGGIUNGERLA:

3 thoughts on “Henri Cartier-Bresson e gli altri. I grandi fotografi e l’Italia

Add yours

Condividi con noi quello che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: