Mantegna e Carracci. Attorno al Cristo Morto @Pinacoteca di Brera, Milano

A partire dal 16 giugno e fino al 25 settembre 2016, alla Pinacoteca di Brera saranno messi a confronto due capolavori della storia dell’arte: Il Cristo morto di Andrea Mantegna e Il Cristo morto con gli strumenti della passione di Annibale Carracci. Le due opere sono esposte fianco a fianco in un dialogo visivo unico.

Il Cristo morto di Mantegna (1480 crica) è dotato di forza espressiva e al tempo stesso compostezza severa che ne fanno uno dei simboli più noti dell’arte italiana.

01_Andrea Mantegna Cristo morto

Nel corso del XVI e XVII secolo, il quadro venne apprezzato da moltissimi artisti e di conseguenza nacquero diverse derivazioni: tra queste si trova appunto il dipinto di Carracci, realizzato tra il 1583 e il 1585. Questa “versione” si contraddistingue per il crudo realismo sottolineato dagli strumenti del martirio, in particolare la corona di spine che è stata collocata in primo piano.

02_Annibale-Carracci-Cristo-morto-e-strumenti-della-Passione

 

Ma c’è una terza opera in dialogo con le precedenti: si tratta de Il Cristo morto di Orazio Borgianni, che mostra influenze più caravaggesche.

03_Orazio-Borgianni-Compianto-sul-Cristo-mortoOrazio Borgianni, Compianto sul Cristo morto, 1615, olio su tela, cm 55 × 77, Roma, Galleria Spada

Ma cosa sono questi dialoghi? Questo in realtà è il secondo dialogo organizzato dalla Pinacoteca di Brera: il primo ha visto protagonisti i due sposalizi della Vergine di Raffaello e Perugino (visibile fino al 27 giugno). Questi appuntamenti sono l’occasione per realizzare e condividere con il pubblico il riallestimento delle sale della Pinacoteca. Si tratta di una decisione presa allo scopo di aiutare i visitatori a guardare con occhi diversi i dipinti della pinacoteca anche grazie a nuovi testi di sala, didascalie più articolate, una nuova illuminazione e nuovi colori alle pareti.

BRERA 15_nuovo_allestimento

Un percorso di rinnovo, fortemente voluto dal direttore James Bradburne, che verrà completato nella primavera del 2018. Bradburne commenta: “Quella che stiamo realizzando a Brera è una rivoluzione copernicana in cui al centro del nostro mondo c’è il visitatori e non l’istituzione. La conversazione tra Andrea Mantegna e Annibale Carracci porta avanti un altro aspetto di questa rivoluzione: creare “dialoghi” con i propri capolavori, senza ricorrere alle “grandi mostre” autoreferenziali, che cannibalizzano l’attenzione dei visitatori per le collezioni permanenti del museo.

Il prossimo dialogo? “Attorno a Caravaggio” a partire dal 10 novembre!

Ho sempre espresso una “critica”  nei confronti della Pinacoteca di Brera definendola come vecchia, poco stimolante per i potenziali visitatori a causa di un percorso espositivo mai rinnovato, materiale informativo scarso e disponibile solo in lingua italiana. Ma oggi, tutto queste azioni volte appunto al visitatore, mi fanno ben sperare e non vedo l’ora che il percorso di rinnovamento sia concluso per ammirare il risultato!

FINO AL 25 SETTEMBRE 2016

ORARI
Da martedì a domenica dalle 8.30 alle 19.15.
Il Giovedì fino alle 22.15

BIGLIETTI
Intero: 10 euro
Ridotto: 7 euro
Gratuito la prima domenica del mese

SITO UFFICIALE (nuovo!)

COME RAGGIUNGERLA

6 thoughts on “Mantegna e Carracci. Attorno al Cristo Morto @Pinacoteca di Brera, Milano

Add yours

Condividi con noi quello che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: