Mozart a Salisburgo

Ultimo post dedicato a Salisburgo: non poteva ovviamente mancare una visita alle due case-museo di Mozart della città! Una è la casa dove il grande compositore è nato, l’altra invece è quella dove il compositore si è trasferito successivamente con la famiglia e ha iniziato a suonare in pubblico.

Al terzo piano dell’edificio che sorge in Getreidegasse 9, il 27 gennaio 1756 nacque Wolfgang Amadeus Mozart.

sparmozartaußen
Eroeffnung des neuen Spar im Mozarts Geburtshaus. Foto: Spar/Kolarik Andreas, 22.09.11
Gli spazi del piccolo appartamento sono stati mantenuti come erano all’epoca e, nelle diverse sale, è possibile vedere gli strumenti originali usati da Mozart, documenti ufficiali, effetti personali e ritratti del compositore in diversi periodi della sua vita. Tra gli oggetti più famosi ci sono il violino di quando era bambino e quello che usava durante i concerti, il clavicordo e il pianoforte a martelli.

 

Il giro si sviluppa lungo i tre piani dell’abitazione. Partiamo dal terzo piano: qui vengono presentati i membri della famiglia Mozart: il padre anch’esso appassionato di musica, la madre che ha sempre sostenuto il marito e i figli nelle loro passioni, la sorella Maria Anna (chiamata Nannerl), Wolfgang e sua moglie, che – in seguito alla morte del marito – ha continuato a promuovere e diffondere le sue opere.

Al secondo piano invece, il focus è sul lavoro di compositore di Mozart: i modelli dei teatri e dei costumi di scena delle sue opere teatrali più famosi. Gli appassionati possono fermarsi vicino ad una stazione audio dove ascoltare i brani più conosciuti delle sue composizioni, dalle Nozze di Figaro al Don Giovanni, dal Flauto Magico al Così fan tutte.

Il primo piano invece è interamente dedicato alla vita di tutti i giorni della famiglia, sia di quando era a Salisburgo che di quando viaggiava.

In questa casa-museo non è disponibile l’audioguida ma, grazie alla connessione WiFi gratuita, il vostro smartphone e i QR Code sparsi per la casa, potrete scaricare tutte le informazioni necessarie per la visita.

Nel 1773, la famiglia Mozart si è spostata in un appartamento più grande, dall’altro lato del fiume: qui il (futuro) compositore ha iniziato a deliziare e intrattenere gli ospiti con le sue composizioni facendo scivolare le sue agili dita lungo le corde del violino e sui tasti del clavicordo. Qui ha vissuto fino al 1781, quando ha lasciato la città per trasferisi a Vienna.

cs__2012-09-09__130_retouched_final(c)chrstianschneider

In questa casa, che è stata  distrutta nel corso dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e ha riaperto al pubblico solo nel 1996, sono conservate le composizioni di Mozart realizzate durante gli anni saliburghesi ed è visibile al pubblico anche un ritratto della famiglia al completo. Qui ho scoperto che anche la sorella Nannerl era molto dotata e suonava egregiamente il pianoforte (dopo il matrimonio ha iniziato ad insegnare) ma ovviamente il suo talento, in confronto a quello del fratello, è rimasto nell’ombra.

costa_geige(c)benjaminschroeder

 Visitare i luoghi dove hanno vissuto grandi personaggi del passato è sempre emozionante per me e, come sapete, la mia fantasia comincia a lavorare sempre più veloce per ricreare nella mente l’immagine perfetta della loro vita a quei tempi. Le composizioni di Mozart che intervallano le spiegazioni dell’audioguida nella seconda casa, sono l’intermezzo perfetto per lasciarsi cullare tra un vetrina espositiva e l’altra, mentre l’antico parquet cigola sotto i piedi delle centinaia di visitatori presenti.

ALESSANDRA

ORARIO
Entrambe le case sono aperte tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.30

BIGLIETTO
Il biglietto combinato per vedere le due case costa 14 euro, mentre se volete vederne solo una l’ingresso singolo è di 10 euro.
Gratis con la Salzburg Card

SITO UFFICIALE

COME RAGGIUNGERE LA CASA NATALE DI MOZART:

COME RAGGIUNGERE LA SECONDA CASA DI MOZART:

8 thoughts on “Mozart a Salisburgo

Add yours

Condividi con noi quello che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: