Victoria & Albert Museum @Londra

Sono passati 9 anni dalla prima volta che sono stata a Londra e, ad ogni viaggio, cerco di vedere almeno “una cosa nuova”! Lo scorso weekend ad esempio ho deciso di visitare il Victoria & Albert Museum, il più importante museo al mondo dedicato alle arti applicati e alle arti minori.

 

V&A Exterior May 2012 (c) Victoria and Albert Museum, London_MED
Victoria and Albert Museum, London

Dal 2001 l’ingresso è gratuito e nonostante i pareri discordanti di chi ha visitato questo museo, ho deciso di investire la mia ultima mattinata nella capitale inglese proprio qui. La parte che più mi interessava era quella dedicata alla moda e ai gioielli (sapete che ho un debole :)), ma ho girovagato anche nelle immense gallerie dedicate al design, alla lavorazione del metallo, all’arte asiatica, alle sculture.

La collezione dedicata alla moda è una delle più grandi del mondo: sono tornata indietro nel tempo con le gonne del XVII secolo, i vestiti dell’XVIII secolo, gli abiti da sera degli Anni Trenta e quelli da giorno degli Anni Sessanta, fino ad arrivare ai modelli degli stilisti del nostro secolo.

Watteau_Evening_dress
Victoria and Albert Museum, London

La stanza 40 è stata da rinnovata da poco e il perimetro della corte ottagonale è caratterizzato da piccole alcove dove sono raccolti in ordine cronologico gli abiti simbolo di ogni epoca, dal 1750 ad oggi.

Al centro è allestita la mostra (a pagamento) Shoes: Pleasure and Pain che purtroppo, per mancanza di tempo, non ho potuto vedere.

9._Installation_view_of_Shoes_Pleasure_and_Pain_13_June_2015_-_31_January_2016_c_Victoria_and_Albert_Museum_London
Victoria and Albert Museum, London

Prima di arrivare alla sezione dedicata ai gioielli, ho attraversato le gallerie che racchiudono oltre 45.000 esemplari di opere decorative in metallo: dall’Età del Bronzo ai giorni nostri, quello che gli artigiani sono in grado di realizzare con ferro, argento, rame, bronzo etc è veramente impressionante. C’è una vetrina che racchiude decine e decine di splendide chiavi antiche, alle pareti sono appesi elaborati cancelli e portoni e in mezzo ai corridoi delle arzigogolate panche dove anche i visitatori sono invitati a sedersi.

Becket_Casket
Victoria and Albert Museum, London

 

E poi, eccomi di fronte alle luccicanti vetrine all’interno delle quali sono conservati più di 3.000 gioielli che raccontano la storia dell’Europa. Croci celtiche dorate, gli anelli dell’amore medievali, i pendenti donati da Elisabetta I alle donne della corte, i gioielli di Cartier e gli animali di Fabergè… E in una vetrina una spirale di gemme e pietre preziose, ognuna con il suo nome, perchè non esistono solo i classici diamanti, rubini, zaffiri e perle ma anche ametiste, agate, lapislazzuli, piriti, turchesi…

Il Victoria & Albert Musuem è…enorme: per visitarlo bisognerebbe dedicarvi una giornata intera e quindi, la prossima volta che tornerò a Londra, mi sono ripromessa di scoprire tutte le altre aree del museo. Quelle che ho visto in due ore di visita mi sono piaciute molto: le didascalie sono interessanti ed esaurienti, ma forse un’audio guida mi avrebbe aiutato di più, anche nello sviluppo del mio percorso.

Come molti musei di Londra, anche qui ci sono così tante sezioni che alla fine si esce un po’ confusi con l’impressione di aver visto tutto e niente allo stesso tempo. Ma la qualità delle collezioni è incommensurabile ed è a disposizione di tutti, grazie all’ingresso gratuito (aspetto fondamentale visto i prezzi elevati di Londra). Il mio consiglio per chi non ci è mai stato è di andarci assolutamente, scegliere anche solo una sezione e visitare solo quella se si ha poco tempo!
Qualcuno di voi è riuscito a visitarlo tutto? Qual è la vostra sezione preferita?

ALESSANDRA

14 risposte a "Victoria & Albert Museum @Londra"

Add yours

                  1. della sua vita da ragazza quando è andata a vivere a londra negli anni 70 , i quartieri, i musei ( di cui non conoscevo l esistenza e che lei cita proprio perchè non turistici e molto interessanti😉)e del suo rapporto con la città ma anche da straniera che peró si amalgama bene con la società multietnica londinese

                    Piace a 1 persona

Condividi con noi quello che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: