Vampiri, Zombie e Lupi Mannari @Museo del Manifesto, Milano

Pochi giorni fa siamo venute a conoscenza dell’esistenza del Museo del Manifesto Cinematografico a Milano e, come ogni volta quando scopriamo qualcosa di nuovo, ci siamo subito organizzate per andarci.

La mostra che abbiamo visitato si intitola “Vampiri, Zombie e Lupi Mannari” …sì,sì…sarete perplessi…Twilight tanto amato ed odiato…Warm Bodies dove uno zombie si innamora di un’essere umana…ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze. Dietro a questa mostra ci sono delle riflessioni interessanti che, grazie alla visita guidata, abbiamo potuto scoprire…

Vampiri, Zombie e Lupi Mannari @Museo del Manifesto,Milano _www.culturefor.com

La sezione più approfondita è proprio quella riguardante i vampiri, ma noi non vi racconteremo cose che già sapete: chi sono i vampiri, cosa fanno, Bram Stoker (ne abbiamo già parlato QUI in realtà), ma vogliamo condividere con voi leggende e curiosità che la guida ci ha illustrato.

Spesso quando si parla di vampiri si sente parlare di Nosferatu: è una parola rumena, che significa “non spirato” ed è stata usata per il primo film sui vampiri, poiché la vedova Stoker (moglie dello scrittore Bram Stoker che nel 1897 scrisse “Dracula”) non aveva dato il permesso di utilizzare il nome di Conte Dracula, che così ad inizio Novecento prende il nome di conte Orlok interpretato da Max Schreck. Il vampiro è una figura inquietante e brutta, niente a che vedere alla figura che abbiamo in mente. 

Nel 1931 la parte di Dracula viene affidata all’ungherese Bela Lugosi che si calerà talmente tanto nella parte da girare per la sua casa in frac e mantello!

Vampiri, Zombie e Lupi Mannari @Museo del Manifesto,Milano _www.culturefor.com

Cinematograficamente il primo vero morso sanguinante di Dracula lo si vedrà solo con l’arrivo di Christopher Lee (sì, proprio lui: il Saruman del Signore degli Anelli) nel 1958…forse proprio per questo ruolo, ancora oggi è considerato uno degli uomini più tenebrosi del cinema.

Vampiri, Zombie e Lupi Mannari @Museo del Manifesto,Milano _www.culturefor.com

Solo nel 1979 con l’interpretazione dell’attore Frank Langella, il vampiro diventa il belloccio della situazione…”Dracula di Bram Stoker” è, invece, una figura tormentata interpretata da Gary Oldman. Si comincia  a parlare di vampiri buoni e cattivi nel film “L’intervista col vampiro”.

Vampiri, Zombie e Lupi Mannari @Museo del Manifesto,Milano _www.culturefor.com

Tra i mezzi per sconfiggere i vampiri abbiamo scoperto anche il riso: da una leggenda slava si tramanda che lasciando i chicchi di riso sul davanzale il vampiro, che può muoversi solo di notte, si ferma a contarli perdendo la cognizione del tempo. Arriva così il giorno e il vampiro è costretto a scappare senza mietere vittime!

Vampiri, Zombie e Lupi Mannari @Museo del Manifesto,Milano _www.culturefor.com

Per quanto riguardo gli zombie, il nome si origina da una parola haitiana di un rito woodoo che richiamava gli spiriti per prendere possesso di un corpo (che diventava un morto vivente).

“Della morte e dell’amore” è uno dei film a tema zombie più famosi perché ha reso pubblico il fumetto di Dylan Dog.

Vampiri, Zombie e Lupi Mannari @Museo del Manifesto,Milano _www.culturefor.com

Lo zombie si uccide solo con una pallottola d’argento piantata ben dritta in testa!

Per quanto riguarda i lupi mannari abbiamo capito la differenza che corre tra licantropo e lupo mannaro: il primo può scegliere quando trasformarsi e quando no, mentre il secondo è soggetto alla famosa luna piena. Volete trasformarvi in lupo: una teca ben fornita vi dà moltissimi spunti. Da odori particolari a trasfusioni di sangue…

Sono comunque tutte storie che derivano da antiche leggende. Ulisse ad esempio, che durante la discesa agli inferi, per aiutare i suoi compagni si era fatto riempire delle borse di sangue animale. Sofocle, in una delle sue tragedie dice “il mio corpo freddo uscirà e andrà a succhiare il sangue dei tebani sconfitti”.

Vampiri, Zombie e Lupi Mannari @Museo del Manifesto,Milano _www.culturefor.com

Scusate se ci siamo dilungate, ma ci siamo divertite talmente tanto e interessate all’argomento, soprattutto per quanto riguarda la parte delle leggende, che abbiamo voluto mettervi a conoscenza di alcune delle nostre “rivelazioni”…e voi siete appassionati del genere? Avete scoperto qualcosa di nuovo o volete raccontarci voi qualcosa a riguardo?

P.S. La sera di Halloween anche l’altra sala che compone il museo verrà allestita a tema: verrà ricostruito, infatti, un cimitero di morti viventi, con tanto di torte vampiresche 🙂 un evento simpatico per coinvolgere sempre più persone nella vita del museo e dove si potrà incontrare Roberto Mestroni, make up artist cinematografico, impegnato in alcune dimostrazioni pratiche!

ORARIO
da martedì a domenica dalle 14 alle 19

FINO AL 30 OTTOBRE 2013 (HALLOWEEN SARA’ LA SERATA DI CHIUSURA)

BIGLIETTI
5 € intero, 3 € ridotto

Per altre info visitate il Sito

COME RAGGIUNGERLO:

5 risposte a "Vampiri, Zombie e Lupi Mannari @Museo del Manifesto, Milano"

Add yours

Condividi con noi quello che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: