California Academy of Science @San Francisco

Siamo quasi alla fine dei post dedicati al nostro tour negli USA. Ci eravamo lasciati a San Francisco e oggi vi parleremo del nostro secondo giorno in città.

Abbiamo deciso di dedicarlo al Golden Gate Park: si tratta di un enorme parco (al terzo posto tra i più visitati degli Stati Uniti dopo Central Park a New York e Lincoln Park a Washington) all’interno del quale sorgono diversi giardini ed edifici. C’è lo Young Memorial Museum dove sono conservate opere di artisti americani, il Conservatorio dei fiori (che abbiamo visitato e di cui vi parleremo più avanti), il Japanese Tea Garden (un posto magico che vi racconteremo nel prossimo post), il National AIDS Memorial Grove, lo Strybing Arboretum, il Kezar Stadium, un recinto all’interno del quale ci sono dei bisonti, diversi laghi artificiali e la California Academy of Science.

Ed è proprio di quest’ultima che vogliamo parlare oggi. L’edificio è stato rifatto completamente nel 2008, e il progetto è firmato Renzo Piano. Si tratta di un importante museo di storia naturale e al suo interno si trova anche un acquario e un planetario. E’ un vero e proprio parco giochi educativo: colori, schermi interattivi, materiale informativo…

Il primo posto dove siamo andati è stata la foresta tropicale: qui si sale lungo una rampa mentre si è circondati dalle farfalle, mentre nella pozza in basso nuotano diversi tipi di pesci.

Una volta in cima, si prende un’ascensore e si ritorna giù ma questa volta sotto il livello dell’acqua: ed ecco uno splendido acquario. Nonostante l’acquario di Genova (clicca QUI per vedere la nostra visita) rimanga il nostro preferito grazie alle sue enormi vasche e alla varietà di specie, anche questo è decisamente spettacolare. E’ perfetto per i bambini: le vasche sono più piccole, tutte alla loro altezza, e i piccoli visitatori si possono avvicinare quanto vogliono.

Inoltre, è possibile entrare direttamente a contatto con alcune creature marine, come le stelle marine….

California Academy of Science_www.culturefor.com

Una volta usciti dal mondo sottomarino, ci siamo ritrovati a ripercorrere la storia dell’umanità attraverso l’evoluzione fisica della nostra specie: sono infatti riprodotti fedelmente gli scheletri di tutti i nostri antenati che sono stati ritrovati negli anni, e ognuno di loro è accompagnato da una spiegazione su come il nostro corpo è cambiato con il passare dei secoli adattandosi all’evolversi del nostro pianeta.

Ma non si parla solo dell’uomo: vulcani, mammiferi, insetti, dinosauri…tutta la storia conosciuta del nostro pianeta è qui esposta e spiegata con pannelli descrittivi e interessanti video.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Siamo poi stati nella parte dedicata ai terremoti. Come tutti sanno, San Francisco (e la California in generale) è soggetta a numerosi terremoti essendo molto vicina alla faglia di Sant’Andrea (che attraversa la California per 1300 km e si trova tra la placca nordamericana e la placca pacifica, che scorrono in senso opposto). Si tratta quindi di un tema molto importante e, per far sì che tutti si rendano conto della potenza devastante di un terremoto del genere, hanno ricreato una stanza dove il pavimento e le pareti tremano proprio come successe nel 1906 a San Francisco, quando la città venne devastata da un terremoto di magnitudo 7.9. Dopo aver provato questa strana esperienza, ecco una sezione dove si suggerisce cosa fare in caso di terremoto e come comportarsi dopo. Qui sono anche raccolte le testimonianze di tutti quei visitatori che hanno vissuto sulla propria pelle gli attimi di terrore di un terremoto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prima di concederci un veloce pranzo, siamo saliti al piano superiore per vedere la mostra “Skulls” (aperta fino al 30 novembre 2014). Un po’ macabro direte voi…beh, la scientificità della mostra ci ha fatto guardare ogni singolo teschio con occhi nuovi. Sapete che dalle caratteristiche di ogni singolo teschio si può venire a conoscenza di molte cose sull’animale a cui appartiene? La posizione dei denti ad esempio suggeriscono se un animale è una preda o un predatore, così come il posizionamento delle orbite. Anche l’interattività è fondamentale ed erano molti i bambini (e gli adulti) che giocavano ad indovinare a quale animale potessero appartenere i teschi con determinate caratteristiche.

Ecco, una cosa un po’ inquietante c’era: erano esposti infatti alcuni teschi in fase di “pulitura”. Decine e decine di larve erano infatti all’opera nel mangiare ogni singolo brandello di carne sul teschio, che nel giro di pochissimi giorni sarebbe stato pulitissimo e pronto ad essere esposto….

La California Academy of Science è molto interessante, il costo elevato del biglietto viene ampiamente ripagato dalla quantità di esperienze che qui si possono vivere. Si passano ore e ore qui dentro, girando nei diversi spazi, stupendosi della perfezione della natura, imparando nuove cose e stimolando la curiosità. 

ORARIO

Dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 17.00, la domenica dalle 11.00 alle 17.00

BIGLIETTI

Intero: 34,95 $

Ridotto: 29,95 $

Sito Ufficiale

COME RAGGIUNGERLO:

4 risposte a "California Academy of Science @San Francisco"

Add yours

Condividi con noi quello che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: