Il Cenacolo Vinciano

Non è vero che non possiamo vederlo…è a pochi passi dall’università e dal lavoro, ma ci siamo state proprio pochi mesi fa e questa potrebbe essere l’occasione giusta per fare in modo che tanti altri possano godere di questo capolavoro. Di cosa stiamo parlando? Del Cenacolo Vinciano!

1

ENI, partner di moltissimi eventi culturali uno più interessante dell’altro, ha deciso di offrire delle serate di apertura gratuita. La prima sarà il 15 NOVEMBRE e da domani, martedì 15 ottobre, saranno aperte le prenotazioni telefoniche al numero 0292800360 ed è possibile prenotare un massimo di 5 biglietti a telefonata.

Vi consigliamo di affrettarvi: siamo sicure che i posti disponibili (che per questioni di sicurezza e conservazione dell’affresco sono ridottissimi così come il tempo di visita) andranno subito a ruba.

L’opera ovviamente non ha bisogno di presentazioni e forse proprio la fama che lo precede ci ha fatto vivere il nostro primo incontro con lei con un po’ d’ansia. Quando si entra nella mensa ormai vuota cala il silenzio, intervellato solo da qualche sospiro. Sono le stesse figure rappresentate sui libri su cui abbiamo studiato, ti sembra di conoscerle e allo stesso tempo sembrano estranee.

Nel caso in cui non riusciste a sfruttare quest’occasione (ce ne saranno altre di cui vi informeremo a tempo debito) potrete sempre visitarlo in altri momenti, ricordandovi però che la prenotazione è obbligatoria. Il biglietto intero costa 6,50 (più 1,50 di diritto di prevendita). Per una visita di 15 minuti può sembrare un po’ eccessivo…ma vi assicuriamo che ne vale la pena!

CLICCATE QUI PER LE PRENOTAZIONI E QUI PER AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI, ANCHE SU ALTRE OPERE DI LEONARDO A MILANO

COME RAGGIUNGERLO:

11 risposte a "Il Cenacolo Vinciano"

Add yours

        1. Hai ragione!! Siamo rimaste scioccate quando abbiamo letto la notizia….forse è il caso di organizzare un gruppo e invece di una visita serale, accontentarci della diurna: così ce la caviamo con 35 euro a testa!!

          Mi piace

  1. Lodevole offrire un’apertura gratuita, ma ogni volta che entro in un posto tenuto bene, dove viene esaltata la bellezza mi piace poter contribuire pagando un biglietto oppure lasciando un’offerta. La cultura è importante e va supportata quando si può. E quando non si può… Evviva queste iniziative!

    Mi piace

    1. Anche per noi “pagare per un servizio” sembra giusto, soprattutto nel mondo della cultura dove le spese sono tante e le risorse a disposizione invece no! Le iniziative di ENI comunque sono e saranno comunque sempre apprezzatissime: fanno parte della schiera dei mecenati moderni dell’arte!

      Mi piace

Condividi con noi quello che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: