Home

Avevamo sempre sentito parlare di San Gimignano.. dai nostri genitori, dai nonni e da alcuni amici, ma non eravamo mai riuscite a vederla dal vivo. Appena abbiamo potuto, non ci siamo fatte sfuggire l’occasione di visitare questo luogo, dichiarato dall’ UNESCO ‘Patrimonio dell’Umanità’, grazie alla sua architettura medievale e alle sue originali trecentesche torri.

Ci ha molto incuriosito la definizione che le viene data dalla guida: la “Manhattan del Medioevo”. Sì, perché la caratteristica principale di questo incantevole borgo sono le torri che si susseguono, l’una dopo l’altra, lungo gli stretti vicoli creando uno skyline unico!

La costruzione delle sue torri cominciò quasi mille anni fa, intorno al 1150. Lo scopo principale era quello difensivo, infatti era possibile avvistare i nemici che si avvicinavano, permettendo di prepararsi all’ attacco. Ma, in realtà, ci sono anche degli scopi più fantasiosi: si diceva infatti che la ricchezza dei nobili veniva misurata in base all’altezza della loro torre.  Originariamente, nel periodo d’oro del comune, le torri erano 72, nel 1580 ne rimasero solo venticinque e, attualmente, ne restano sedici. La più antica è la Torre Rognosa, alta 51 metri, mentre la più alta è la Torre del Podestà, detta anche Torre grossa, di 54 metri. Nel 1255 un decreto vietava ai nobili di erigere torri più alte di quella Rognosa.

Nel 1911 si dichiarò libero comune, inizialmente era retta dai Consoli e poi da un Podestà, tendenzialmente straniero, che veniva rinnovato ogni sei mesi. Il comune, come tutti i paesi circostanti, venne coinvolto nelle famose guerre tra i guelfi e i ghibellini. La Libertà la mantenne fino al 1354, quando il borgo venne sottomesso alla potenza della città di Firenze.

Le attrazioni principali da vedere si trovano nella zona del Duomo e di Piazza Cisterna, il cui nome deriva dal pozzo pubblico che si trova al centro, originario del 1287.

San Gimignano e le sue torri @Toscana _ www.culturefor.com-4

Ciò che rende molto particolare questo borgo è che ogni vicolo in cui ci si addentra ha un grande fascino. Infatti, il consiglio è di passeggiare a caso alla scoperta dei tanti locali in cui mangiare e dei negozietti che si susseguono sulle vie.

Quando percorrerete via San Giovanni, vi troverete sull’antica via Franchigena, che era fondamentale per i pellegrini per spostarsi da Roma verso il resto dell’Europa. Se invece ci si spinge verso l’esterno del borgo, si potrà godere di una vista unica sulle campagne circostanti ma anche sui tetti.

San Gimignano e le sue torri @Toscana _ www.culturefor.com-10

Una Curiosità sul borgo: il nome deriva da San Gimignano che nacque a Modena ma diede il nome al borgo toscano dopo che lo salvò dall’invasione degli Unni guidati da Attila.

DOVE SI TROVA:

7 thoughts on “San Gimignano e le sue torri @Toscana

Condividi con noi quello che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...